CONTENUTI E APPROFONDIMENTI

IL TERRITORIO

Scuola secondaria di I grado

Il percorso didattico riferito alla scuola secondaria di II grado tiene conto della diversa capacità di analisi che gli alunni hanno e che può dunque favorirli maggiormente nell'affrontare la ricerca proposta. Più facile risulta, per esempio, il recupero di informazioni dalla gente dialettofona che vive nel territorio del Basso Piave attraverso diverse modalità:

  • il colloquio libero con famigliari o all'interno di una cerchia nota di persone dialettofone;
  • la raccolta di lessemi e altri dati di natura linguistica (proverbi, modi di dire, motti usati dai nonni...);
  • l'intervista strutturata o il questionario realizzati sulla base di specifiche esigenze che possono sorgere nel corso dell'attività; intervista e questionario possono essere utili a rispondere a dubbi o a valutare meglio singoli aspetti della cultura locale o della storia personale di parlanti dialettofoni ('co mi iere zovane, 'na volta); la realizzazione dei questionari richiede l'apporto degli insegnanti, che è parte integrante e costante del lavoro svolto insieme all'Associazione. I risultati di una simile ricerca potrebbero essere anche validi per altri ambiti di studio (economia, statistica, sociologia, psicologia).

Le proposte didattiche

locandina del teatro

Il percorso didattico proposto nelle scuole secondarie richiede un intervento dei ragazzi attivo e partecipe; certamente, la produzione di materiale di ricerca, analisi e studio risulta più significativa perché affrontata a titolo personale e vissuta in modo più consapevole. Il progetto, in questo caso, favorisce anche la partecipazione dei ragazzi a concorsi in lingua dialettale per il genere della poesia e della prosa, concorsi che negli ultimi anni sono notevolmente aumentati in tutto il territorio italiano ma spesso non vedono partecipi proprio le nuove generazioni che si sentono inadeguate a una simile richiesta. Più complessa, ma di gran lunga più presente nelle scuole, è invece la rappresentazione teatrale, che spesso viene già promossa negli istituti di istruzione secondaria di I grado. Il teatro in dialetto del Basso Piave, come tanti altri, da molti anni sta vivendo una fase di felice rivalutazione, ma normalmente viene considerato un prodotto di nicchia. Proposto, invece, in ambito scolastico, potrebbe portare a esiti culturali e identitari più ampi, contribuendo per esempio alla realizzazione di manifestazioni interessanti per le Amministrazioni comunali del nostro territorio.