“C’È (G) GIÀ IN PIAZZA” – 2a EDIZIONE

.

Si è svolta Domenica 20 Settembre 2015 volantino-espositoria Ceggia la seconda edizione della manifestazione che intende stimolare tutta la foto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-067comunità di paese ad essere presente in piazza. L’evento, come già l’anno scorso, ha richiamato un pubblico numeroso, soprattutto nel pomeriggio, quando si è potuto godere appieno di un meraviglioso caldo settembrino.

Fin dalle prime ore del mattino le tantefoto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-064 attività produttive e associazioni partecipanti all’iniziativa hanno dimostrato la loro vitalità, allestendo i propri gazebo. Fra queste era presente anche l’Associazione “G.R.I.L. Basso Piave” che ha condiviso questo piacevole momento annuale con gli amici di Ceggia.

foto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-025Alle ore 10.00, con il taglio del nastro da parte delle autorità – a cominciare dal Sindaco di Ceggia, Mirko Marin, e dall’Assessore alle Attività produttive, Katiuscia Nadalon, seguiti dai componenti della Giunta – è formalmente iniziata questa giornata dedicata soprattutto agli espositori locali.

L’Associazione, presente nella piazza foto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-004antistante il Municipio, ha potuto anche quest’anno rappresentare un punto d’incontro per tutti gli appassionati o curiosi dell’identità del Basso Piave, un territorio di palude del quale per molto tempo si è saputo poco.

L’esimio professore universitario e dialettologo Prof. Manlio Cortellazzo, alcuni anni or sono, lo definì appunto “un’area foto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-014ancora non ben investigata sotto il profilo antropologico e linguistico”, sulla quale aprivano una finestra nuova i volumi “Dizionario del dialetto del Basso Piave” e “Identità del Basso Piave” di P. Cibin – A. Ippoliti, seguiti di lì a poco dal volume “Rime del Basso Piave” di A. M. Stefanetto e S. Basso, corredato dello studio di natura linguistica curato da A. Pasian.

Gli autori, insieme ai membri foto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-027dell’Associazione presenti in costume tradizionale, sono sempre a disposizione di chiunque voglia saperne di più sul territorio del Basso Piave, così come avviene durante le tante manifestazioni alle quali partecipa l’Associazione o che essa stessa mette in atto.

L’esposizione all’interno del gazebo di una raccolta sintetica dei risultati raggiunti attraverso la ricerca condotta dai membri dell’Associazione, in tanti anni di studio e approfondimento (per quanto non certamente foto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-006esaustiva rispetto a una così complessa realtà), continua a interessare non solo chi non conosce affatto questo nostro territorio e la sua specifica identità, ma anche chi, pur avendolo sotto gli occhi da tutta la vita, ha la presunzione di conoscerlo davvero. In realtà, di foto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-056questa identità sfuggono le logiche di pensiero e i valori comuni più intimi e profondi, per quanto chi vi abita le manifesti spesso foto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-083inconsapevolmente, senza rendersene conto o senza chiedersi veramente il perché di una prossemica caratterizzata da una gestualità ancestrale e di natura fortemente simbolica.foto-ce-g-gia-in-piazza-20-09-2015-034

L’Associazione è grata  all’Amministrazione comunale, nella persona del Sindaco di Ceggia e dell’Assessore alle Attività produttive, che continuano a proporre la messa in atto di questo evento permettendo così di offrire ai tanti espositori, esercenti e associazioni, l’opportunità di partecipare ad un momento di condivisione sentito ormai come imprescindibile dalla comunità ciliense.

Lascia un Commento