CICLO DI LEZIONI ALLE SCUOLE ELEMENTARI DI MILLEPERTICHE – MUSILE DI PIAVE

Nel corso dei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2009 Pierluigi Cibin e Aidi Pasian hanno svolto un ciclo di quattro lezioni presso una classe terza della Scuola Elementare “M. Polo” di Millepertiche, nel comune di Musile di Piave. Aderendo al progetto presentato dall’Associazione, la maestra Stefania Mariuzzo ha permesso agli alunni della sua classe di partecipare attivamente a un confronto dinamico con i membri dell’Associazione.

Gli interventi si sono svolti nelle seguenti date:

  • prima lezione: 28 ottobre;
  • seconda lezione: 11 novembre;
  • terza lezione: 25 novembre;
  • quarta lezione: 2 dicembre.

Gli incontri, tenuti dal signor Cibin in veste di ‘nonno’ – supportato dalla prof.ssa Pasian Aidi – vertevano su tematiche riferite  alla complessità del pensiero e dei valori degli abitanti del Basso Piave, un’area un tempo caratterizzata dalla palude, che ha modificato sensibilmente gli usi e costumi della società appartenente a questo territorio. Gli alunni sono stati aiutati a riflettere:

  • sul rapporto tra individuo e persona e sulle implicazioni di un termine rispetto all’altro;
  • sulle relazioni tra individuo e ambiente (per effetto delle influenze ambientali e climatiche sulla vita quotidiana);
  • sul proprio attuale ambiente di vita (profondamente diverso da quello duro e difficile in cui vivevano i nonni fino ai primi anni del 1900).

A questo punto, è stato possibile condurre un’analisi rispetto alle modalità con cui vivevano l’uomo e la donna nel Basso Piave, trattando di argomenti quali:

  • il contatto con i vari elementi naturali (acqua, terra…) come metodo per la formazione dell’individuo;
  • il modo di ripararsi;
  • le abitazioni tipiche di palude;
  • il lavoro;
  • l’anno solare e le varie occasioni di festa.
  • ambiti e ruoli differenti dell’uomo e della donna;
  • il valore dell’anziano come fonte di insegnamento per i più giovani.

L’analisi di tali argomenti è partita generalmente dalla lettura di componimenti contenuti all’interno del volume “Rime del Basso Piave” di A. M. Stefanetto e S. Basso, che hanno aiutato i bambini a porre attenzione di alcuni aspetti identitari specifici degli abitanti del Basso Piave.

È stata un’interessante occasione di confronto con alunni che hanno ancora la possibilità di relazionarsi con i nonni in famiglia: gli stessi anziani, di fronte ai quesiti posti i famiglia, hanno convalidato quanto il ‘nonno’ Pierluigi raccontava in classe, suscitando ulteriore interesse e stupore nei bambini.  

Ringraziamo vivamente la signora Mariuzzo per aver dato questa opportunità ai suoi alunni e all’Associazione un’occasione preziosa per dibattere con i giovanissimi che non possono più confrontarsi in modo diretto con quel mondo, in parte ormai perduto.

Lascia un Commento