Con “Vie verdi” di S. Cantiero

Lunedì 24 settembre 2012, presso l’azienda “La Fagiana” a Torre di Fine, si è svolto un incontro particolare tra l’Associazione G.R.I.L Basso Piavegril-alla-fagiana-014 e il giornalista Stefano Cantiero, del programma televisivo “Vie verdi”.

Nella piacevole coreografia dell’azienda ospitante e proprio in questo contesto ambientale, alcuni associati e interessati hanno presentato un tipico quadro della vita quotidiana di una famiglia colonica del Basso Piave.gril-alla-fagiana-006

I membri del gruppo, a più riprese, hanno potuto evidenziare così aspetti del lavoro degli uomini, in relazione alla produzione di oggetti utili magari nel lavoro nei campi, e delle donne in ambito domestico, affaccendate a realizzare particolare elementi del corredo o a rassettarli; non sono mancate neppure le occasioni per mostrare delle giovani con dei bambini occupati in qualche sereno momento di gioco.gril-alla-fagiana-008

Il tutto è rientrato in un contesto riferito anche alla possibile visita del castaldo o del fattore che un tempo, a bordo del calesse,gril-alla-fagiana-016 poteva di quando in quando presentarsi per controllare l’attività e la produzione attuata dalle famiglie del territorio, quelle legate al proprietario dei terreni agricoli da uno specifico contratto agricolo, il cui scopo era comunque sempre teso a ottenere dalla terra il massimo della produzione possibile. Un aspetto, questo, molto sentito quale scopo primario e comune nella trasformazione messa in atto dalla grande opera di bonifica del nostro territorio.

L’Associazione esprime compiacimento a Stefano Cantiero, per la professionalità e cortesia dimostrate, e a tutte le emittenti che hanno mandato in onda “LA LAGUNA VENEZIANA E IL BASSO PIAVE: RACCONTI DI VITA VISSUTA”, per l’occasione che ci è stata data di mettere ulteriormente in evidenza aspetti dell’identità del territorio del Basso Piave.

Un ringraziamento va, inoltre, a tutti coloro che si sono adoperati perché l’Associazione potesse manifestare tale messaggio identitario anche tramite questa modalità.

Lascia un Commento